Menu & Ricerca

Caro wedding planner ti scrivo,

maison_100

Così mi distraggo un po’ (Ciao Lucio, ci manchi assai) ma anche perché mi piacerebbe ci potessimo confrontare sulla professione di organizzatore di eventi. Io ti dico la mia, poi spero mi dica anche tu la tua.

Per comodità – perché i wedding planner vanno sempre veloci e di tempo ne hanno poco, lo so.. – ho riassunto in 5 punti ciò a cui devi fare attenzione. Magari li sai già ed è  solo un ripasso, magari non ci hai mai fatto caso e, se così fosse, sono felice di darti qualche consiglio.

  1. Fatti trovare e rispondi al telefono

Se hai un sito o una pagina facebook, i contatti devono essere ben visibili, in modo da non rendere difficile la vita a chi ti cerca. Se hai già tutti i riferimenti ben chiari, quando ti chiamano cerca di rispondere e, se sei impossibilitato, attiva una segreteria telefonica con un bel messaggio personalizzato (poi ascoltalo, eh?) e, soprattutto, richiama. Non sai quante lamentele arrivano dagli sposi perché il wedding planner non solo non è raggiungibile, ma non risponde neanche ai messaggi (i visualizzato non risposto dal wedding planner anche no, vero?) o alle chiamate perse.

  1. Non smontare le scelte che gli sposi hanno già fatto

E’ molto probabile che sarai chiamato quando la macchina organizzativa è già partita e qualche decisione sia già stata presa. Per prima cosa, ascolta sempre con attenzione gli sposi e, se i loro gusti sono diversi dai tuoi o le loro scelte non sono troppo scenografiche come vorresti tu o non comprendono i tuoi fornitori abituali, non storcere il naso. Sappi che ogni tua parola inopportuna toglie fiducia agli sposi, rendendoli  insicuri e, credimi, questo aspetto andrà anche contro di te, perché saranno sempre meno autonomi e ti chiameranno mille volte, anche quando non ce ne sarà bisogno. E poi, vogliamo mettere l’ansia che trasmetti? Sii, invece, aperto alle novità, hai sempre da imparare. Da tutti!

  1. Non chiamarli sposini

Non parlare con la voce dolce in falsetto, non usare nomignoli (confettini, fiorellini, sposini, mammina della sposina etc.). La tua è una professione seria, rispettala e rispetta anche gli sposi che non sono dei poveri imbecilli che non sono in grado di fare le cose da soli. Piuttosto, si rendono conto della grande mole di lavoro che c’è dietro la preparazione di un evento e si affidano a qualcuno.

  1. Keep calm and merry on

Se dopo l’incontro conoscitivo con gli sposi, non dovessero sceglierti, niente panico. Siediti ed esamina quali possono essere state le ragioni. Ti chiedo un favore, capisco che puoi essere dispiaciuto ma – ti supplico – non iniziare a sfogarti sui social che la vita è uno schifo o che gli sposi che appena hai incontrato sono dei pidocchiosi. Così facendo, non solo hai la certezza di aver già perso un cliente, ma ne perderai tanti altri dato che nessuno ha voglia di farsi organizzare (neanche gratis, ti assicuro) un matrimonio da una persona polemica.

  1. Non ci sono clienti di serie A e di serie B

I tuoi clienti devono essere trattati tutti alla stessa maniera, a prescindere dal budget. Il tuo approccio e la tua professionalità non cambiano a seconda di quanto ti pagano.

  1. Sì, lo so, avevo detto che i punti erano 5

Questo è il più importante: Divertiti. I wedding drama esistono solo su Real Time ma, nella vita vera, l’importante è prendere sì le cose sul serio ma con assoluta ed elegante leggerezza.

Foto di Veronica Masserdotti

Chiara Gily

Sono una giornalista pubblicista e mi occupo di matrimoni. Mi piace scoprire location, tendenze, collezioni di abiti da sposa e, poi, poterne raccontare.

Articolo correlato

Non è tutto rose e fiori….e Confetti!

“Certo, la professione di wedding planner è davvero stupenda. Non…

Da dove viene l’ispirazione?

Da dove viene l’ispirazione?

“Sì, guarda, siamo sempre alla ricerca di nuove idee. Perché…

Le solite (belle) cose

Qui è dove dico la mia su alcuni elementi che…

Discussione su questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci le tue parole chiave, quindi premi invio per cercare